A PIEDI NUDI

indicami il cammino delle stelle
dove nascono i querceti d’incanto

traccia di pensiero i capelli di sole
e percorrerò il mio braccio d’arciere

ho guardato nascere l’anima
come se un dio mi avesse donato il suo fiato

non conosco che queste mie mani per edificare i sogni
e l’occhio che perenna l’estasi delle stelle

scivolo sulla schiena della luna quando mi apro al gesto
e sul palmo aggallano rose

danzerò fino a entrare nell’ultimo tramonto ranciato
con piedi nudi di gioia

André Che Isse

febbraio 2013 & agosto 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...