QUANDO IL COPPIERE SI UBRIACA VERSANDOTI DA BERE

posso vedere i sogni gelosi di vita come un primo passo sulla luna
quando iniziare la danza negli occhi d’amore è invidia per dioniso

il mito non si ricorda la neve che cade sugli occhi di venere
non sapendo farsi la coda con le mani nude di stelle

e con le mani sui tuoi occhi posso vedere l’universo
quello che cade sugli alberi come nuvole in tazza grande

per un attimo siamo eterni per quello dopo ancora
mi profumo almeno quattro volte al giorno sul cuore

un cerchio tracciato nella neve fresca come nella tua schiena
la bocca sui capelli per rapirti l’amore che ti regalo di mele

come posso farti capire che ti amo come mille vite di dèi
forse preparandoti la colazione con il tuo stesso stupore di peonie bianche

André Che Isse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...