I TASCAPANE DI DIONISO

alberi capovolti dalle gote d’oro per pettinare la chioma della neve

nuche d’argilla dove ormeggiare la bocca bramosa affogando di baci

stanze del vento per arcieri ulissidi ebbri allunati

serraglio di ginocchi nudi sciamani di gru per danzare labirinti prima della ruota

angolo di gomito scalzo custode di prima curva del mondo
 
filidarianna di fiato d’aedo in pieghe d’haiku su gonne di loto

canopi di pensiero pensile aurato icario

otium di mele narcise su dorsi di scriba per riempire l’oceano di orizzonti dove cade il mare

elegie d’albume di ciliegi per viole da gamba stilita

entelechia di nubi barocche in tazza raku

4 quanti d’amore per multiverso d’eterno

12 taccuini neri di neve

André Che Isse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...