ECLITTICA DI STRALI

gocciola di sole tra le tue labbra allunate
i tuoi talloni nudi nei fiori

c’è sempre una curva tra i pensieri e l’infinito
un gesto che arca il tuo dorso in amore

mentre nella mia bocca stivi la seta come redini per il fiato
la mia lena appesa alle tue mani imperiose ninfali

ecco che m’infilo nel tuo angolo buio dove ancora tieni i balocchi
e ti lego le caviglie strette per rallentarti il passo e prolungare la notte

quante volte abbiamo sellato comete madide d’ali
con chiome aggueffate d’ebbrezza

adesso nella notte più muta dall’inizio del mondo ti pettino coi denti
nutrendomi di dèi che albergano la tua curva dei pensieri perenni

André Che Isse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...