QUANDO LA CURVA DEL PIEDE S’APPOGGIA ALLA CURVA DEL MONDO

ho centrato il sole nel fiato
e incendiato la mia vita d’amore

mi pettino perché la luna mi ama
e nella sua chioma la nuca ha la stessa mia curva

il mio passo ascolta l’ala dei gesti
e i ginocchi sono gli angoli del mondo

i rami mi s’infilano in bocca per baciarmi i pensieri
e seguendone i nodi m’asserpolo labirinti di parole

ma mi basta sedere in un angolo delle tue labbra dove tutto ebbe inizio
e danzarti l’eterno nel tuo sguardo dove cado d’amore

ci sono due posti dove riesco a incorniciare l’infinito
uno è proprio qui ora tra le due curve l’altro è nei tuoi occhi

André Che Isse