ISSE

sono l’angelo che cammina sulla luna
la bocca dell’universo che mi scia il dorso

sono tutti gli uomini scalzi su dio
sguardo eterno d’amore

il braccio dell’arciere nudo
e la freccia che divora l’orizzonte sul mare

sappiate di essere dèi quanto di nulla
calice di vetro soffiato attraverso millenni foriero d’ebbrezza

e se amerete il gomito della luna potrete danzare come dioniso
e quando la musica finisce rimangono le ali

sono come i ginocchi di dioniso
fragili d’uva ma della stessa materia delle stelle

André Che Isse

I’M AN ARTIST!

non riesco a non edificare i sogni
sono un ulisside che trabocca fiori dal cuore

riempio cesti di lacrime davanti ai rossi di rothko
e raccolgo lune dagli alberi di mela

è incanto questa vita

ho tessuto un filodarianna per andare dietro l’universo
e ogni volta che torno ti ricopro di baci

l’amore che alberga le labbra è nato prima del mondo
e la tua chioma è cresciuta con notti eterne

è incanto questa vita

so dare forma all’anima con mani di vasaio
e i ginocchi ci passano attraverso senza svegliare le nubi

non riesco a non scrivere i pensieri che m’inventano le ali
come uno scriba per gli angeli

è incanto questa vita

nelle mie tasche danza dioniso
e una ridda di stelle traccia i miei passi ebbri per gli dèi

sui palmi le gote dell’infinito e tra le dita la marmellata rubata
se l’arte è inveramento del sé prometeico allora sono un artista

André Che Isse