L’IRIDE DEL SOLE ADDOSSO

André Che Isse

“L’IRIDE DEL SOLE ADDOSSO”

La Curva Ebra dell’Haiku,

studio trentesimo: venticinquesimo fiore d’erbario

40 x 33,5 cm

tempera nera da muro su foglio A4 di carta velina invecchiata,

matita nera,nastro carta,vernice lucida finale,giallo da vetro su misto cotone

dicembre 2020

OPERA RETROILLUMINATA

LE MACHINE EUDEMONICHE: 7^

André Che Isse

LE MACHINE EUDEMONICHE:

7^

“All’orlo dei pensieri gli alberi crescono capovolti”

La Curva Ebra dell’Haiku,

_studio ventisettesimo: ventiduesimo fiore d’erbario;

_studio ventottesimo: ventitreesimo fiore d’erbario;

_studio ventinovesimo: ventiquattresimo fiore d’erbario;

59,5 x 200 cm

tempera nera da muro su carta velina,matita nera,

nastro carta,vernice lucida finale,timbro-cartiglio di Isse,

blu cielo da vetro su misto cotone

novembre 2020

OPERA RETROILLUMINATA

(opera numero 1096 del catalogo Che Isse)

ISSE’S HOUSE

***

***

***

dettagli retroilluminati

BARRENDO SUITA’ SCALZA

raccolgo fiori non per i vasi

per pettinare la luna

fantasiarne sesso di stelle in gonne a pieghe

*

narrami dove finisce l’universo!

il chiosco barocco prima del nulla

i baci mai dati dietro l’universo vermiglio

*

follemente innamorato dentro la luna

ho auscultato vaporare il fiato che materiava le nubi

e barrendo suità scalza ho inventato il mio nome d’arciere

*

così che mirando l’ali il cielo stivasse il pensiero di fiori d’argento

curvando d’inchiostro i bracci di nijinsky sul muro giallo di proust

così ho inzafardato d’ebbrezza baudelairiana l’archè dedaleo

*

André Che Isse

“calcolo la curva dei fiori per lanciarmi dal sesso della luna senz’ali”

André Che Isse
La Curva Ebra dell’Haiku,
studio ventiseiesimo: ventunesimo fiore d’erbario:
“calcolo la curva dei fiori
per lanciarmi dal sesso della luna senz’ali”
130,5 x 100 cm
tempera nera da muro su carta velina,
matita nera,nastro carta,vernice lucida finale,
blu cielo da vetro su misto cotone
ottobre 2020
OPERA RETROILLUMINATA
(opera numero 1095
del catalogo Che Isse)

***

LA STESSA OPERA ILLUMINATA FRONTALMENTE

LE MACHINE EUDEMONICHE: 6^

André Che Isse

LE MACHINE EUDEMONICHE:
6^.
“psicostasia orizzontale inazzurrata
per curvare il barocco
a fiori scalzi d’inchiostro”

La Curva Ebra dell’Haiku,

_studio ventitreesimo: diciottesimo fiore d’erbario
_studio ventiquattresimo: diciannovesimo fiore d’erbario
_studio venticinquesimo: ventesimo fiore d’erbario

70 x 260 cm

tempera nera da muro su carta velina,
matita nera,nastro carta,vernice lucida finale,
timbri-cartigli di Isse,
blu cielo da vetro su misto cotone

ottobre 2020

OPERA RETROILLUMINATA

(opera numero 1094
del catalogo Che Isse)

LA STESSA OPERA FRONTALMENTE ILLUMINATA

***

***

***

dettagli retroilluminati

LAPISLAZZULI NEL DORSO

ho coltivato ali per salire gli alberi danzando
dai rami alla luna un passo, tanto che le lasciai i talloni d’argento
così che vagheggiandola ora io possa vedermi il cammino
***
negozio di fiori odoroso
lo attraverso rubandogli l’anima
e ridono abbaruffati i fiori
***
ho fatto del gaudio le mie bottiglie di morandi
così che io scriva sempre la stessa poesia
la coltura dell’anima a topoi eudemonici è imperiosità dell’esserci
***
allora girotondai dietro l’universo per baciare le stelle nel dorso
e fantasiarmi pictor-acu per affogare il guardo di bellezza
per ridere inzafardato di fiori!
***
André Che Isse

LE MACHINE EUDEMONICHE: 5^

André Che Isse

LE MACHINE EUDEMONICHE:

5^

“bisogna infilare i diti nel sole per conoscersi di stella!”

POLITTICO a 5:

La Curva Ebra dell’Haiku,

I.

studio ventesimo:
sedicesimo fiore d’erbario;

II.

studio diciottesimo:
quattordicesimo fiore d’erbario;

III.

studio sedicesimo:
dodicesimo fiore d’erbario;

IV.

studio diciassettesimo:
tredisesimo fiore d’erbario;

V.

studio diciannovesimo:
quindicesimo fiore d’erbario;

 

 

44,5 x 200 cm
(44,5×40 ciascheduno senza cornice)

tempera nera da muro su foglio A4 di carta velina invecchiata,
matita nera,nastro carta,vernice lucida finale,
giallo da vetro su misto cotone
(con cornici in legno indorate & fili elettrici a treccia in stoffa dorata)

gennaio 2020

OPERA RETROILLUMINATA

LE MACHINE EUDEMONICHE: 4^

André Che Isse

LE MACHINE EUDEMONICHE:

4^

“dove finiscono gli alberi iniziano le mie tasche”

TRITTICO:

La Curva Ebra dell’Haiku,

I

studio tredicesimo:
nono fiore d’erbario;

II

studio quattordicesimo:
decimo fiore d’erbario;

III

studio quindicesimo:
undicesimo fiore d’erbario)

130,5×300 cm
(130,5×100 ciascheduno)

tempera nera da muro su carta velina,
matita nera,nastro carta,vernice lucida finale,
blu cielo da vetro
su misto cotone

agosto 2019

OPERA RETROILLUMINATA

LE MACHINE EUDEMONICHE: 3^

André Che Isse

LE MACHINE EUDEMONICHE:

3^

“Senza mai staccare le labbra dalla bocca dei fiori”

TRITTICO:

La Curva Ebra dell’Haiku,

I

studio undicesimo:
settimo fiore d’erbario;

II

studio dodicesimo
ottavo fiore d’erbario;

III

studio decimo:
sesto fiore d’erbario

130,5×300 cm
(130,5×100 ciascheduno)

tempera nera da muro su carta velina,
matita nera,nastro carta,vernice lucida finale,
carminio da vetro
su misto cotone

luglio 2019

OPERA RETROILLUMINATA